Errata Diagnosi – Danno Medico contro la ASL di Rieti

errata diagnosiL’associazione DANNO MEDICO ha portato a termine una lunga e dolorosa battaglia a tutela di una famiglia che ha subito dei danni incalcolabili a seguito di un errore dovuto da imperizia, imprudenza e negligenza di alcuni sanitari della ASL di Rieti. L’errata diagnosi di un carcinoma mammario, ha portato ad un inaccettabile ritardo di cure e terapie con conseguente decesso della paziente. Questo evento luttuoso, e le modalità con cui è avvenuto, ha rappresentato per la famiglia (marito e tre figli) un evento devastante in ordine alle conseguenze di natura psicologica di ogni singolo membro. Ciò ha fatto si che il Giudice abbia ritenuto opportuno liquidare un importo risarcitorio a ciascun membro della famiglia per il danno biologico subito, in conseguenza delle sofferenze patite.
La sentenza in evidenza costituisce un importante precedente nel campo della giurisprudenza in tema di malasanità.
Il giudicante ha perfettamente interpretato il nuovo indirizzo dato dalla Corte di Cassazione con le recenti sentenze a sezioni unite.
La peculiarità di tale pronuncia è costituita dal fatto che la causa è stata introdotta quando la vittima dell’errore medico era ancora in vita, sia dalla vittima stessa che dai familiari che chiedevano il risarcimento dei danni subiti. Danni individuabili anche nel disagio che la condotta dei sanitari (risultata colpevolmente errata) ha causato ai familiari, condotta dal punto di vista contrattuale assolutamente inadempiente.
Il giudicante attraverso due perizie, una diretta ad accertare se la condotta dei medici fosse stata congrua e l’altra tesa all’accertamento della situazione psicologica, è giunto alla pronuncia che si mette in evidenza, riconoscendo l’errata diagnosi e importi risarcitori sicuramente cospiqui ma che assolutamente non potranno mai risarcire pienamente la perdita di una persona cara o della propria salute psico-fisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *