Malasanità risarcimento

Troppa superficialità nelle visite e troppa distrazione nelle sale operatorie: la malasanità aumenta all’aumentare dell’incompetenza ma nasce anche dalla troppa distrazione e dalla facilità con cui spesso vengono affrontate visite e ricoveri.

E’ possibile, in casi di estrema evidenza e di malasanità, ricorrere a procedure semplici ed efficaci nei confronti della struttura ospedaliera, procedure che sono stabilite dalla legge secondo un decreto che attribuisce la pertinenza di tali comunicazioni ad un apposito ufficio, URP, Ufficio Relazioni con il Pubblico, il quale sancisce un preciso protocollo logistico di gestione delle segnalazioni. Questo ufficio raccoglie tutto il materiale che la parte lesa sottopone a tale attenzione, e attraverso la quale è possibile effettuare la richiesta di malasanità risarcimento, cartelle sanitarie, nomi di medici ai quali si è sottoposti, dati e dettagli sull’eventuale episodio che si voglia contestare. Non è opportuno o obbligatorio presentarsi personalmente ma è possibile avviare tale richiesta anche telefonicamente, via mail o fax, a seconda dei casi e della loro gravità. Comunque sia, una volta che si è in contatto con l’URP verrà chiesto al paziente di redigere in forma scritta una relazione sull’accaduto: una volta raccolto il materiale, verrà avviata dall’ufficio stesso un’istruttoria, destinatari della quale saranno il Direttore Sanitario, il Direttore dell’Unità Operativa in questione, in caso si tratti di un episodio clinico, oppure al Responsabile del Servizio Alberghiero se la segnalazione riguarda le condizioni igenico sanitarie della struttura. Gli URP tendono a precisare che la tempistica è decisamente subordinata alla gravità dello specifico evento e alla reperibilità dei medici e di eventuali altri individui coinvolti nel fatto, e che l’ordine delle richieste segue necessariamente una scala di priorità e fattibilità stabilita secondo i casi contingenti. Nel momento in cui arriverà una risposta, sottoscritta e firmata dalla struttura e dai relativi Direttori o Responsabili, il paziente leso verrà contattato e, nel caso in cui questo non si ritenga soddisfatto è possibile avviare un’azione legale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *